Contatore Gas

Il contatore gas è un dispositivo che serve a rilevare e misurare i tuoi consumi: ha la funzione di misurare e indicare il numero di metri cubi che vengono consumati in un certo periodo. In questa sezione trovi tutto quello che c’è da sapere per gestire al meglio i contatori di gas.

A chi appartiene il contatore?

Il contatore appartiene al distributore locale, ovvero alla società che si occupa appunto di far arrivare il gas a casa tua. In qualità di gestore della rete di distribuzione locale del gas, il distributore si occupa anche dell’installazione, della manutenzione e degli interventi sui contatori. La richiesta di lavori sul contatore devi tuttavia richiederla a Estra, il tuo fornitore. Se noti un malfunzionamento o un guasto, devi rivolgerti al distributore: trovi il numero sempre indicato sulla prima pagina della bolletta oppure puoi ricercarlo sul sito di ARERA in base al comune in cui si trova il contatore.

Dove si trova il contatore?

Il contatore di gas può essere collocato sia all’interno che all’esterno dell’abitazione o dell'immobile.
All'esterno dell'abitazione:
- in un armadietto sul pianerottolo delle scale;
- in un apposito vano comune del condominio (locale tecnico, sottoscala);
- al confine della proprietà (muretto o parete esterna).

All'interno dell'abitazione:
- in un armadietto;
- all'ingresso o in prossimità di un muro perimetrale;
- sul balcone;
- in garage o in cantina.

In caso di immobili plurifamiliari o condomini i contatori vengono generalmente collocati tutti in un unico vano comune. Per ragioni di sicurezza, la collocazione del contatore gas deve rispettare le indicazioni previste dalla normativa di riferimento (UNI CIG 9036).

A tua disposizione, chiamaci

Attivo per nuovi contratti e pratiche, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 21 e il sabato dalle 8 alle 13.