Come posso riattivare una fornitura ad un contatore gas rimosso o piombato?

Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2020
Risposta curata da:
Elisa Di Sarro
Marketing e Comunicazione

Per chiedere la riattivazione di una fornitura gas ad un contatore rimosso devi fissare un appuntamento per il sopralluogo con un tecnico della società di distribuzione. Per fissare l’appuntamento puoi:

Quando fissi l’appuntamento, tieni sotto mano i seguenti dati:

  • il codice PDR e la matricola del contatore;
  • gli estremi anagrafici e fiscali dell’intestatario;
  • indirizzo a cui inviare il contratto per la firma con la relativa documentazione contrattuale;
  • indirizzo a cui inviare le future bollette (se diverso dal precedente).

Se il contatore è piombato, prima dell’apertura della pratica, Estra verificherà che non sia ancora presente una situazione di morosità.

Con questi dati Estra aprirà una pratica di riapertura/posa contatore e ti consegnerà i seguenti documenti:

  • allegati tecnici, che dovrai compilare insieme all’installatore del tuo impianto e che, una volta riconsegnati ad Estra, verranno inoltrati al distributore di zona;
  • allegati commerciali,  che dovrai compilare, firmare e riconsegnare ad Estra.

Al ricevimento della documentazione completa, verrai ricontattato dal nostro Servizio Clienti per fissare l’appuntamento per la posa/riapertura del contatore. Per maggiori informazioni visita la sezione «Attivazione».