Tag: Smart Home

La luce giusta per leggere: consigli e guida all’acquisto

L’illuminazione giusta per non affaticare la vista durante la lettura

19 novembre 2020

Ef fb articolo lucelettura

Leggere è una passione che accomuna molte persone: un lungo pomeriggio passato in casa, una serata tranquilla, un momento di relax, passare il tempo in compagnia del nostro libro preferito è un piacere appagante ma che può anche affaticare… soprattutto la vista. Per questo è necessario scegliere la luce giusta.

Che si legga per piacere o per lavoro, la scelta della modalità di lettura, soprattutto in rapporto con la luce, è fondamentale. Molte malattie degli occhi sono causate proprio da una scorretta esposizione alla luce artificiale, dunque, qual è la luce giusta?


- La luce naturale
La condizione ottimale di lettura dovrebbe prevedere una luce il più naturale possibile: per quanto una luce soffusa possa creare l’atmosfera giusta, l’occhio dovrebbe sforzarsi eccessivamente per compensare la mancanza di luce. In ogni caso, la luce naturale è sempre da preferirsi a quella artificiale perché affatica meno l’occhio ma, soprattutto nei mesi invernali, non è sempre possibile conciliare i tempi di lettura con quelli del giorno: quando non è possibile aprire persiane e tende e godersi la luce del sole, bisogna quindi trovare una soluzione.

- Luce fredda o luce calda?
Forse non sai che le lampadine a luce fredda emettono radiazioni UV, dannose per gli occhi. Dopo aver trascorso diverso tempo a leggere illuminato da una luce fredda, sarà capitato anche a te di sentirti un po’ frastornato e di sentire il bisogno di fare una lunga pausa. Anche smartphone e PC emettono la stessa luce blu, alla quale il nostro organismo reagisce attivandosi, è vero, ma alla lunga questo può causare uno scompenso e ingannare il nostro corpo a tal punto da non permettergli di distinguere tra notte e giorno: è per questo che di solito si consiglia di non utilizzare i dispositivi elettronici prima di coricarsi.
La luca calda è quindi migliore perché produce meno radiazioni UV e sono anche una scelta più ecologica nel caso in cui si tratti di lampadine a LED.

- Guida all’acquisto
Come scegliere dunque la lampadina giusta? È presto detto: una volta capito che quello che fa bene ai nostri occhi è una luce più calda, basta solo capire come riconoscerla. Parliamo di lampadine a LED per esempio, la scelta è così vasta da poter scegliere la temperatura che più si adatta alle tue esigenze. La temperatura di colore della luce (tonalità) si misura in gradi Kelvin (K): i Kelvin indicati possono dirci con esattezza come sarà la luce della lampadina che stiamo per acquistare: più elevato sarà il valore del numero dei Kelvin, più la luce tenderà al blu.
Se quindi sei intenzionato ad acquistare una luce calda dovresti orientarti su una lampadina con una temperatura di colore al di sotto dei 3.300 K.

Se hai ancora dubbi, per scegliere la luce giusta possiamo aiutarti noi: la nostra gamma di lampadine a LED può offrirti tantissime opzioni, tutte da scoprire e tutte disponibili nei nostri Store!
Dai un’occhiata: www.estra.it/prodotti-smart-living/lampadine-led