Tag: pagamento

Cosa succede in caso di mancato pagamento di una fattura e quali spese devo sostenere?

In caso di mancato pagamento, in applicazione della delibera ARERA ARG 99/11 s.m.i., Estra provvederà a inviarti un avviso di sollecito di pagamento a mezzo raccomandata. Qualora il contratto non preveda condizioni diverse da quelle dettate dall'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA), per i primi 10 giorni di ritardo saranno applicati gli interessi legali come stabilisce la delibera 229/01 e s.m.i. 
Successivamente al decimo giorno, sarà applicato il tasso ufficiale di riferimento della BCE aumentato di 3,5 punti percentuali.

Qualora l'importo dovuto non sia pagato entro i termini indicati dal sollecito, Estra potrà richiedere al distributore la sospensione della fornitura. In caso di mancato pagamento è altresì facoltà di Estra risolvere il contratto. Per interventi di sospensione/interruzione e di eventuale successiva riattivazione della fornitura, occorre pagare un corrispettivo al distributore in base a un prezzario stabilito dalla concessione che regola il servizio di distribuzione. Tale corrispettivo è riversato in fattura al Cliente finale sotto la voce "Altre partite". Nel caso di fornitura elettrica, in una prima fase si provvede a effettuare una riduzione di potenza a un livello pari al 15% della potenza disponibile, in seguito, se si protrae il mancato pagamento, si provvede alla disalimentazione.

Ultimo aggiornamento: 24 lug 2020 (11:51)

Utile?

like dislike
Il 63% delle persone non lo ha trovato utile

A tua disposizione, chiamaci

Attivo per nuovi contratti e pratiche, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 21 e il sabato dalle 8 alle 13.