Multiservizi Ancona entra in Estra

L'Assemblea dei Soci approva l'ingresso della holding marchigiana, con una quota del 10%

28 dicembre 2017

L’Assemblea dei Soci di Estra S.p.A. tenutasi oggi 28 dicembre 2017 ha approvato l’ingresso di Multiservizi S.p.A. di Ancona, multiutility partecipata da 44 Comuni delle Marche, nell’azionariato con una quota del 10% del capitale sociale.

L’operazione prevede un aumento di capitale sociale con esclusione del diritto di opzione per un importo massimo, comprensivo di sovrapprezzo, pari a 42.480.000 Euro, mediante un’offerta di azioni di nuova emissione che verranno sottoscritte da Multiservizi S.p.A. tramite conferimento di beni.

L’aumento di capitale prevede l’emissione di 22.834.000 azioni aventi godimento regolare - per complessivi nominali 22.834.000 Euro con sovraprezzo di 19.646.000 Euro – portando così il Capitale Sociale di Estra S.p.A. da 205.500.000 Euro a 228.334.000 Euro.

Il conferimento di beni da parte di Multiservizi S.p.A. riguarderà in particolare immobili, crediti e la partecipazione del 55% in Edma S.r.l., holding di partecipazioni di società attive nel settore della distribuzione gas e nella vendita di gas ed energia elettrica, di cui Estra S.p.A. già possiede il 45% e di cui arriverà pertanto a detenere il 100%.

L’Assemblea dei Soci di Estra S.p.A. ha conseguentemente approvato la nomina di Chiara Sciascia in qualità di nuovo componente del Consiglio di Amministrazione, che pertanto si allarga da 4 a 5 membri.

Estra, nasce dall’aggregazione di tre multiutility toscane a capitale pubblico (Consiag S.p.a., Intesa S.p.a. e Coingas S.p.a.) e ne sono pertanto soci indiretti 97 Comuni delle province di Arezzo, Prato, Siena, Firenze, Grosseto e Pistoia. Con l’ingresso di Multiservizi la base sociale indiretta cresce di altri 44 Comuni delle province di Ancona e Macerata.

Gli azionisti hanno manifestato soddisfazione per l’operazione con cui Estra conferma la propria attenzione e vicinanza ai territori in cui opera nell’ottica di potenziamento dei servizi offerti e della clientela raggiunta.

Estra
Estra, tra i leader nel Centro Italia nel settore della vendita di gas naturale e energia elettrica, opera, attraverso le società controllate, in Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria ed è attiva nella distribuzione, vendita e approvvigionamento di gas naturale, nella distribuzione e vendita di gpl, nella vendita e approvvigionamento di energia elettrica, nonché nelle telecomunicazioni, nella progettazione e gestione di servizi energetici e nella produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il Gruppo, con più di 600 dipendenti e oltre 750.000 clienti, ha fatto registrare a livello consolidato nel 2016 ricavi totali pari a 1.044,4 milioni di euro, un margine operativo lordo di 86,6 milioni e un utile netto di 15,1 milioni di euro.

×
Energia pulita

Europarlamento: al 35% i target efficienza e rinnovabili al 2030

Approvato a maggioranza l'innalzamento degli obiettivi

Blog 3 innovazioni 2018

Tre innovazioni per il 2018

Quello della domotica smart connessa agli assistenti digitali è sta...

Blog bici mangia smog

Bici mangia-smog

Lo smog va anche eliminato, ed è da qui che nasce l’idea della bici...

Investimenti

E-mobility, censimento per fotografare i Comuni

Iniziativa del Comitato promotore di e-mob per conoscere lo stato d...

Anteprima 3 wuesyf

Un focus Ue su innovazione e politiche commerciali

A Bruxelles la prima riunione del Clean Energy Industrial Forum

Screenshot 17012018

Estra Notizie Gennaio 2018 - Prosegue Energicamente!

Il mondo Estra in 60 secondi: notizie, iniziative e informazioni ut...

Blog anima digitale 16 01

Anima digitale

Lavoro, famiglia, tempo libero: l'io digitale può venirci in soccor...

Porcreo 556x300

Progetto Efficientamento Energetico sede Estra Arezzo

Ottenimento contributo pari al 20% delle spese ammissibili

Toputility 21022017

Carta famiglia, in Gazzetta il decreto attuativo

Tra i benefici anche sconti su bollette luce, gas, acqua e rifiuti

Anteprima pecci

Estra nuovo Socio sostenitore del Centro Pecci

L'ingresso approvato dal CdA della Fondazione per le Arti Contempor...

Tutte le notizie