Energia, fine del mercato tutelato

Da luglio 2019 cambiano le modalità di vendita anche per la luce

05 ottobre 2017

Con l’approvazione ad agosto del Senato, è diventato legge il Ddl concorrenza, che da luglio 2019 sancisce la fine del mercato di maggior tutela; da quella data, se non ci saranno rinvii, i clienti residenziali saranno sul mercato libero e dovranno scegliere il loro fornitore di energia elettrica.
La prima questione che sorge è se saranno i clienti finali a scegliere la nuova società di vendita sul mercato libero o se ci sarà qualcuno che sceglierà per loro. Gli operatori di mercato e l'Autorità per l'energia stano infatti dibattendo da tempo per la definizione delle modalità di gestione del passaggio.

Alcune ipotesi sono già state analizzate in dettaglio:
1) associare la vendita di energia elettrica alla fornitura di tecnologia, ad esempio elettrodomestici ad alta efficienza; dalle analisi realizzate si può ipotizzare di lasciare libero il cliente di scegliere un elettrodomestico da venditori partner e far rientrare il costo all'interno della tariffa a consumo, qualora fosse possibile bloccare il cliente per un periodo adeguato;
2) applicazione del pay-per-use alle tecnologie fornite insieme all'energia elettrica, che consentirebbe, rispetto alla fornitura descritta in precedenza, di ridurre il prezzo e, con l'applicazione di dispositivi per il calcolo del tempo di utilizzo, di applicare una tariffa ad uso e non ad acquisto, fornendo anche la possibilità di differenziare il prezzo per orientare i consumi in orari adeguati; i contratti a rendimento energetico (o simili), già diffusi nel settore industriale, nel residenziale sono presenti solo in alcuni casi per i condomini;
3) impostare un'offerta flat, quindi indipendente dai consumi, garantendo da subito un risparmio rispetto alla media dei consumi storici e poi fornire tecnologie adeguate al risparmio energetico (power o gas). In questo modo acquisirebbe un'importanza rilevante l'utilizzo di sistemi di smart home gestiti direttamente dal fornitore per l'acquisizione di informazioni utili e la gestione dei consumi.

×
Anteprima okum8c

La web tax mette in agitazione il mondo energetico

Rischio possibile estensione ai contratti online di luce/gas

News projectmanager anteprima prnazg

Nasce il project manager del report di sostenibilità

Il progetto promosso da Estra si svilupperà in 3 anni ed è finanzia...

73cfb8e0 bee3 401c aba0 7e9cf644dc0e

Impatto energetico nullo

Ora, però, c’è una novità. La Comunità Europea ha deciso di finanzi...

Cus siena scherma news 13122017

Cus Siena Scherma:un oro e due argenti ai Campionati Regionali

Alle gare di Agliana conquistati anche un bronzo e un quarto posto

4523a53a 590d 43d4 9631 da0d04cabfb2

Dalla pattumiera alla moda

GreenEvo da Prato e Blue Marine Service da San Benedetto del Tronto...

Foto sidebar 12122017

Progetto "Limita lo spreco,aiuta il mondo"

Un progetto che dice NO allo spreco alimentare ed energetico

Comunicato 12122017

Anche Estra ai 30 anni di Erasmus+

Testimonial dei progetti di Estra uno studente dell’Istituto Bandin...

954db772 2a76 427d bf68 fa5cdf235cf6

Natale smart

Affrontare lo shopping natalizio con un approccio smart, infatti, s...

Anteprima cs3dmk

Estra fornisce energia elettrica a imprese aretine e senesi

Intesa tra Estra Elettricità e il consorzio Energia Toscana Sud

Golf estra quarrata 04122017 sidebar

Estra insieme a Golf Club Quarrata

Continuano i video racconti del progetto Estra Sport Club

Tutte le notizie