Energia, fine del mercato tutelato

Da luglio 2019 cambiano le modalità di vendita anche per la luce

05 ottobre 2017

Con l’approvazione ad agosto del Senato, è diventato legge il Ddl concorrenza, che da luglio 2019 sancisce la fine del mercato di maggior tutela; da quella data, se non ci saranno rinvii, i clienti residenziali saranno sul mercato libero e dovranno scegliere il loro fornitore di energia elettrica.
La prima questione che sorge è se saranno i clienti finali a scegliere la nuova società di vendita sul mercato libero o se ci sarà qualcuno che sceglierà per loro. Gli operatori di mercato e l'Autorità per l'energia stano infatti dibattendo da tempo per la definizione delle modalità di gestione del passaggio.

Alcune ipotesi sono già state analizzate in dettaglio:
1) associare la vendita di energia elettrica alla fornitura di tecnologia, ad esempio elettrodomestici ad alta efficienza; dalle analisi realizzate si può ipotizzare di lasciare libero il cliente di scegliere un elettrodomestico da venditori partner e far rientrare il costo all'interno della tariffa a consumo, qualora fosse possibile bloccare il cliente per un periodo adeguato;
2) applicazione del pay-per-use alle tecnologie fornite insieme all'energia elettrica, che consentirebbe, rispetto alla fornitura descritta in precedenza, di ridurre il prezzo e, con l'applicazione di dispositivi per il calcolo del tempo di utilizzo, di applicare una tariffa ad uso e non ad acquisto, fornendo anche la possibilità di differenziare il prezzo per orientare i consumi in orari adeguati; i contratti a rendimento energetico (o simili), già diffusi nel settore industriale, nel residenziale sono presenti solo in alcuni casi per i condomini;
3) impostare un'offerta flat, quindi indipendente dai consumi, garantendo da subito un risparmio rispetto alla media dei consumi storici e poi fornire tecnologie adeguate al risparmio energetico (power o gas). In questo modo acquisirebbe un'importanza rilevante l'utilizzo di sistemi di smart home gestiti direttamente dal fornitore per l'acquisizione di informazioni utili e la gestione dei consumi.

×
Anteprima rpmlkj

"Estra per lo sport", al via il premio giornalistico

Seconda edizione per "raccontare le buone pratiche"

B10f9ea6 34e6 40db bdf5 cd7a92da1663

Smart cities a confronto

Non è un caso che le due città, capisaldi della presenza di Estra s...

8d48f5a5 efd1 4572 b64c 5d9d155f7296

Co-working

Il termine coworking, che letteralmente significa 'avorando con', d...

Img 20171005 wa0006 opt e71he3

Festa dello Sport a Montevarchi

Studenti e campioni paralimpici per una giornata all'insegna dell'i...

Diamoci una mossa sidebar 08092017

Diamoci una mossa, una festa per la pediatria delle Scotte

Una festa per salutare l’arrivo del Vein Viewer nella Pediatria del...

Cussini 09102017 mbx2yy

Esordio stagionale vincente per la scherma senese

Si aggiudica la Coppa Italia 2017

Emissioni anteprima eqyvbg

Gas serra, obiettivo "zero" nel 2050

L'Europarlamento chiede lo stop entro metà secolo alle emissioni di...

Anteprima result ewprwl

Energia, fine del mercato tutelato

Da luglio 2019 cambiano le modalità di vendita anche per la luce

Df1f0f02 5690 461d 8853 34ec3cbca4e8

Energia pulita dal vapore

L’energia rinnovabile prodotta dal vapore ha la possibilità di sodd...

Screenshot 02102017

Estra Notizie Ottobre 2017

Il mondo Estra in 60 secondi: notizie, iniziative e informazioni ut...

Tutte le notizie