La bici:
come, dove, quando, perché...

Vuoi comprarne una oppure l’hai già fatto. Qui c’è tutto quello che è utile sapere.

  • È possibile appiattire la scatola senza danneggiarla.

  • Se terrai ferma la bici a lungo, ricordati di staccare la batteria e tenerla al riparo da luce solare diretta, gelo e umidità.
    Ogni due mesi effettua un ciclo di ricarica della batteria per evitare che perda capacità e potenza.

  • La garanzia parte dal momento della ricezione del prodotto: una volta ricevuta la bici, ricordati di collegarti al sito di ATALA per estendere la garanzia del produttore. Restano escluse dalla estensione della garanzia le batterie e le parti elettriche del prodotto.

HAI COMPRATO LA BICI. ORA COSA SUCCEDE?

Complimenti per l’acquisto della tua nuova bicicletta a pedalata assistita. Ricorda che, anche se non necessita di targa, bollo ed assicurazione, rimane comunque un veicolo, quindi utilizzala con cura.
E anche se non è obbligatorio, usa il casco!

  1. La bici ti verrà consegnata all’indirizzo che hai indicato all’acquisto.

    Se abiti in un condominio ricorda che ti verrà consegnato al piano terra.

  2. Scatta e conserva una foto del bollo sul lato dell’involucro di cartone.
    Il bollo contiene varie informazioni utili da utilizzare in caso di assistenza.

  3. Apri la scatola con cura dal lato superiore senza danneggiarla.
    È consigliabile conservare la scatola per almeno 12 mesi, per futuri casi di assistenza.

  4. Sfila la bicicletta e togli le protezioni in polistirolo.
    Occhio ai cavi! Fatti aiutare da una seconda persona per sfilare la bici senza rovinarla e farti male.

  5. Ora sei pronto per montare la bici: segui le istruzioni qui sotto e ci sei.

  6. Scatta e conserva una foto del numero seriale sotto il telaio della bici.
    Anche questo ti servirà in caso di assistenza.

Per ogni eventuale assistenza derivante da danni di fabbrica o malfunzionamenti recati presso il punto vendita Estra in cui hai effettuato l’ordine.

L’ e-bike arriva a casa inscatolata e già assemblata al 95%, tramite corriere espresso BRT, di norma entro una settimana lavorativa dall'ordine in store.
Il corriere ti contatterà telefonicamente al numero che ci fornirai per concordare la consegna. Tu dovrai solo ricevere la scatola, sballare la bici, avvitare i pedali, portare il manubrio in posizione di guida stringendo le viti e gonfiare le ruote.
Non sei pratico? Se vuoi puoi farti aiutare dal tuo ciclista professionista di fiducia: di solito la cosiddetta "messa in strada" viene realizzata per non più di 15/20 euro.
Non abbiamo mai avuto feedback negativi dai clienti in questo senso e il prezzo più basso del mercato - incluso tra l'altro del costo di spedizione - giustifica questo piccolo disturbo.

Controllo di conformità dei colli

Una volta ricevuta la merce è necessario controllare il prima possibile (massimo entro 8 giorni dal ricevimento) che corrisponda all’ordine effettuato e che sia integra all’interno dell’imballo e funzionante. Atala si riserva di valutare le richieste pervenute oltre i suddetti termini.

Riserva dei colli

Qualora si ricevessero dei colli la cui confezione è visibilmente danneggiata è necessario accettare la merce con riserva in modo da poter rendere l’apertura di un contenzioso con il corriere.

MONTAGGIO E ISTRUZIONI DI BASE

Un paio di note legali che ti consigliamo di non trascurare e prendere seriamente in considerazione:
Le istruzioni di montaggio fornite sono a scopo puramente illustrativo.
Per una migliore sicurezza si consiglia sempre di farsi assistere da un professionista specializzato.
Il Fornitore declina ogni responsabilità in caso di mancata esecuzione di tutte le operazioni preliminari necessarie ad un utilizzo del mezzo in sicurezza, così come specificato nel manuale d’uso e manutenzione del Produttore/Distributore inserito nella scatola del veicolo.

Regolazione e fissaggio del manubrio

1

Avvitare con una chiave a brugola la vite superiore, come mostrato in figura A, per fissare l’attacco manubrio.

separator

Attacco manubrio a gambo

Ruotare il manubrio a 90° rispetto alla ruota posizionandolo in assetto di marcia. Nella parte terminale del gambo attacco manubrio che si inserisce nel telaio è indicato il segnale di minimo inserimento che stabilisce l’altezza minima di inserimento. E’ possibile regolare l’altezza del gruppo attacco-manubrio purché non si superi tale segno.

2

Allentare la vite (figura B), e ruotare a piacere verso l’alto la piega manubrio. Si consiglia di posizionare l’impugnatura del manubrio parallelamente l piano stradale. Successivamente serrare bene la vite con chiave a brugola

separator 2

Attacco manubrio A-HEAD

Con questo tipo di attacco è necessario raddrizzare il manubrio; per ottenere questa posizione allentare le viti (o la vite) di fissaggio (figura C) posta sulla testa dell’attacco manubrio. Ruotare la piega manubrio nella posizione ottimale e quindi stringere nuovamente le viti di fissaggio.

La piega manubrio deve essere parallela al terreno. Per ottenere questa posizione allentare le viti (o la vite) di fissaggio (figura D) posta sulla testa dell’attacco manubrio. Ruotare la piega manubrio nella posizione ottimale e quindi stringere nuovamente le viti di fissaggio.

separator 3

Montaggio dei pedali

Sul fronte perno pedali c’è stampata la lettera R (right) per il pedale destro e la lettera L (left) per il pedale sinistro (considerando il senso di marcia).

Nota: il pedale L ha il filetto sinistrorso.

Entrambi i pedali vanno avvitati alle pedivelle con chiave piatta a forchetta da 15 mm.
Vanno entrambi avvitati verso il fronte della bicicletta, quindi in senso orario per il pedale destro e in senso antiorario quello sinistro.

GARANZIA E ASSISTENZA

La garanzia, come per ogni prodotto venduto in store, è di 24 MESI con limitazione a 12 MESI sulle parti elettriche (esempio: la batteria e il display).
Per ricevere assistenza in garanzia sul Prodotto, puoi contattarci ai nostri contatti.
Ci raccomandiamo: conserva sempre il documento fiscale di acquisto nonché i documenti di
conferma della spedizione e della consegna del prodotto, nonché la bolla di spedizione presente sulla scatola e il codice di telaio del prodotto (ricordi i punti 2 e 6 in cima a questa pagina?).
Nel caso in cui tu non abbia conservato la scatola di imballaggio, le spese per la spedizione del Prodotto saranno a tuo carico.

Assistenza in garanzia

Contattaci telefonicamente oppure vieni presso lo store dove hai effettuato l'acquisto. La tua scheda di assistenza con indicazione dei problemi sarà inserita sul portale web dedicato a Estra da Atala, con la richiesta di risoluzione. Atala ti contatterà direttamente.
Di norma si tratta di problemi veniali risolvibili semplicemente inviandoti un pezzo di ricambio (esempio: la ruota, il campanello), ma nel caso di problemi più gravi Atala potrà ritirarti il mezzo con corriere, ripararlo e rispedirtelo, oppure indirizzarti presso un riparatore ufficiale (sempre tutto a spese di Atala ovviamente).

In caso di problemi fuori dalla garanzia

Problemi non dovuti a difetti di produzione, come la classica foratura della ruota o la manutenzione ordinaria, etc... non sono coperti dalla garanzia, per cui ti consigliamo di portare la bici presso qualunque negozio di biciclette. Meglio se convenzionato con Atala :)

CURIOSITÀ

Quanta strada posso fare con una ricarica?

L’autonomia varia a seconda di molteplici fattori:
tipologia di terreno e sua pendenza, manutenzione della bici (gomme alla pressione prescritta etc), livello di assistenza alla pedalata, stato di salute della batteria, tipo di prodotto. I valori indicati a catalogo (tra i 50 km e i 160 km) sono i massimi raggiungibili per ogni bici su un percorso pianeggiante, senza ripartenze, con un ciclista dal peso di 75 kg.

Quanto veloce posso andare?

L’ebike assiste il ciclista sino a 25 km/h, ma la pedalata e lo sforzo possono essere modulati grazie ai livelli di assistenza indicati nel display.

E se volessi andare più veloce?

Comprati un motorino... ;) A parte gli scherzi, esiste una categoria di ebike chiamata SPEED PEDELEC, con limite di velocità a 45 km/h. Questi prodotti possono essere catalogati quasi come ciclomotori, secondo la normativa europea unificata, da gennaio 2016; necessitano quindi di omologazione, libretto di circolazione, assicurazione, bollo, patente, casco etc...

Quanto dura la batteria?

La durata media di una batteria è di circa 500 cicli completi, ovvero può scaricarsi e ricaricarsi totalmente per 500 volte (possono essere effettuate anche ricariche parziali).

Come si ricarica la batteria?

Semplice: o collegando il rispettivo caricabatteria ad una comune presa di corrente elettrica o rimuovendo la batteria con l’apposita chiave servendosi poi del caricabatteria

I LOVE ELECTRIC.

Migliaia di GPS raccontano che in città la bici è più veloce dell’auto. E la e-bike più veloce della bici ;)

L’analisi dei dati delle consegne di Deliveroo dimostra che, in città, i fattorini in bicicletta sono più veloci dei fattorini in auto.

In città l'auto funziona male. Andare in bici, a piedi e con i mezzi è più efficiente e spesso anche più divertente