Tag: Tecnologia

Via col vento

In Olanda la mobilità è green

25 novembre 2018

A.A.A. Idee per le vacanze di Natale cercasi. Per alcuni, il countdown in vista del momento più magico dell’anno è già scattato e un viaggio è sempre il modo migliore per staccare la spina e godersi le vacanze. Un suggerimento fra tutti? L’Olanda! Tutti conosciamo i canali, le immense distese di tulipani, gli zoccoli di legno, i suggestivi mercatini e le biciclette. Ma adesso, l’Olanda ha un motivo in più per essere famosa e riconfermata come ambita meta turistica.

Già molti secoli fa, gli olandesi avevano intuito che la forza del vento poteva essere una risorsa da sfruttare, per macinare il grano o pompare acqua. Adesso le tecnologie si sono evolute, i vecchi mulini di legno sono stati sostituiti dalle più moderne pale eoliche, ma l’Olanda dimostra ancora una volta di avere le idee chiare su come trarre vantaggio dalle correnti d’aria e… lasciarsi trasportare dal vento, letteralmente.

Tutti i treni della NS - Nederlandse Spoorwegen, la rete ferroviaria olandese - sono infatti alimentati al 100% da energia eolica.


Il progetto, iniziato nel 2014, prevedeva un graduale passaggio del settore ferroviario all’utilizzo di energie rinnovabili, ma la realtà ha superato ogni aspettativa. Con un anno d’anticipo rispetto alla tabella di marcia, la NS ha tagliato del tutto l’uso di energie inquinanti.
Oltre alle turbine già presenti nei Paesi Bassi, la società ferroviaria può sfruttare l’energia prodotta anche dai propri parchi eolici sparsi tra Belgio, Finlandia e Svezia, che nel complesso arriveranno a generare 1,4 TWh di elettricità. In termini di risparmio i numeri sono confortanti: questo progetto eviterà l’emissione di circa 500 tonnellate di CO2 ogni giorno.
Ma in un mondo sempre più smart, gli olandesi non sono gli unici a guardare ai trasporti in ottica ecosostenibile.
La Byron Bay Railroad Company, in Australia, ha già testato il primo prototipo ferroviario alimentato da energia solare, mentre in Germania è già sui binari Coradia iLint, il treno a idrogeno prodotto da Alstom.
La ricerca di soluzioni green alla mobilità pubblica sembra una sfida sempre più stimolante per gli eco-imprenditori di tutto il mondo, che non si fermano alla terra ma puntano anche all’aria e al mare.
In Islanda è nata Turanor PlanetSolar, la più grande nave solare mai costruita, la prima imbarcazione capace di circumnavigare il mondo sfruttando esclusivamente l’elettricità prodotta dai suoi pannelli fotovoltaici.
Nel 2009 invece è decollato Solar Impulse, l’aereo senza carburanti che spicca il volo utilizzando solo energia solare.
Insomma, fan delle vacanze green, avete solo l’imbarazzo della scelta. Non vi rimane che scegliere una meta, preparare la valigia e… via col vento (o con il sole)!