Energia green e rinnovabili

Falsi miti da sfatare

06 marzo 2019

Più pulite, più sicure, più convenienti e a disposizione di tutti. I vantaggi delle fonti rinnovabili e i benefici sull’ambiente sono conclamati e avvalorati da numerosi studi internazionali: dalla riduzione di emissioni di gas e CO2 nell’aria e dell’inquinamento delle falde acquifere, a un impatto pressoché nullo sulla salute dell’uomo che, di conseguenza, previene l’insorgere di malattie oncologiche, polmonari e cardiache.
E oggi, che ci troviamo ad affrontare l’emergenza del riscaldamento globale, come ci racconta l’ultimo rapporto speciale pubblicato dal Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico, investire sulle energie green è un obbligo e una missione. Che anche noi di Estra, da sempre, abbiamo a cuore.
Ma cosa intendiamo per energia rinnovabile?

Si definisce rinnovabile “una qualsiasi fonte energetica che si rigenera almeno alla stessa velocità con cui si utilizza”. L’Agenzia Internazionale dell’Energia – International Energy Agency (IEA) – fa rientrare in questa categoria: l’energia solare, l’energia eolica, l’energia geotermica, l’energia da biomassa, l’energia idroelettrica.


In Italia, entro il 2030, le fonti di generazione eolica e solare riusciranno a garantire il 90% del fabbisogno. Percentuale, che salirà al 100% entro il 2050. Una bella notizia, vero?
E se siete ancora scettici sull’urgenza e la necessità di una svolta green, ecco alcuni falsi miti da sfatare su questo tema:
Produrre energia con gas, petrolio e carbone è più conveniente
Falso! Produrre energia utilizzando le fonti fossili costa di più rispetto alla produzione da fonti rinnovabili. E che dire dei risvolti negativi su impatto ambientale, cambiamenti climatici e danni alla salute umana? Le rinnovabili, invece, hanno un costo “sociale” praticamente nullo.
Le rinnovabili fanno lievitare gli importi delle bollette
Anche questa è una fake news! Se è vero che nella bolletta confluiscono anche i costi per il sostegno alle rinnovabili, come vi abbiamo spiegato nella nostra rubrica, la diffusione delle rinnovabili ha contribuito alla riduzione del prezzo dell'energia elettrica all’ingrosso.
Le energie rinnovabili sono inesauribili
Vero! Il sole, il vento, il legno, i rifiuti organici urbani: tutte risorse classificate come inesauribili. Il loro uso, infatti, non compromette la possibilità di riutilizzarle in futuro, per via della capacità di autorigenerazione della fonte di energia che non si esaurisce ad ogni ciclo di utilizzo.