Tag: Energia

Cambiare fornitore senza farsi prendere dall’ansia: domande e risposte che guidano al passaggio

E’ davvero semplice quando passi alla giusta energia.

08 luglio 2020

Blog cambio fornitore

Cambiare fornitore o non cambiarlo? È questo il dilemma che si pongono in molti.
Questo quesito porta con sé altre spinose domande, alle quali risponderemo in questo articolo.

1. Perché dovrei passare a Estra?

Chi è già nostro Cliente sa quanta cura mettiamo nel creare un rapporto di fiducia e nel proporre soluzioni su misura per ogni esigenza, convenienti e attente all’ambiente, ma se questo non dovesse bastare a convincerti ti assicuriamo un'assistenza continua in tutte le fasi del rapporto, per rendere il tutto il più fluido possibile, senza problemi.

2. Se cambio fornitore rischio l’interruzione dei servizi?
Lo sappiamo, spaventa tutti l’eventualità di rimanere senza energia, ma siamo qui per rassicurarti: non rischi di rimanere improvvisamente al buio oppure senza acqua calda, il cambio di fornitore non comporta nessuna interruzione dei servizi, puoi stare tranquillo.

3. Come faccio a sottoscrivere un nuovo contratto?
Con Estra è davvero semplice e, a seconda delle tue necessità, puoi scegliere di:

  • chiama il Servizio Clienti: ti informeremo delle migliori condizioni di fornitura per le tue esigenze e potrai aderire al contratto direttamente al telefono. La documentazione ti verrà poi inviata in forma cartacea a casa;
  • recarti all'Estra Store più vicino a te: i nostri consulenti ti consiglieranno l’offerta più in linea con le tue abitudini di consumo e potrai sottoscrivere la proposta contrattuale direttamente in negozio, ricevendo una copia della documentazione;
  • sottoscrivere comodamente online le offerte Economy Web Gas e Economy Web Luce, seguendo questo link: www.estra.it/contrattogas e www.estra.it/contrattoluce.

4. Come disdico il mio contratto attuale?
Nessun problema, davvero: sottoscrivendo un nuovo contratto stai automaticamente recedendo dal precedente. Saremo direttamente noi di Estra a comunicare al tuo fornitore il passaggio.

5. Di quali documenti ho bisogno per il passaggio?
Lo switch è davvero semplice, ti servono pochi documenti, nello specifico tieni a portata di mano la tua carta di identità, il codice fiscale e una bolletta del precedente fornitore. Nel caso di domiciliazione bancaria avrai bisogno anche del codice IBAN.

Cambiare dunque è un procedimento semplice: anche se all’inizio ti sembrerà di avere troppe domande che ti mettono ansia, non preoccuparti, ti siamo vicini e siamo disponibili a darti tutte le risposte e rassicurazioni che cerchi.


Inoltre, siamo sicuri che tra le nostre offerte c’è sicuramente quella più adatta a te, quindi perché non provarci?