Se nella tua casa la fornitura gas è attiva con Estra e vuoi modificare l’intestatario del contratto, richiedi la voltura. La modifica verrà fatta senza interruzione del servizio.

Come fare la richiesta di voltura

Contattaci attraverso la modalità che preferisci e richiedi la voltura:

  • Chiama il Servizio Clienti ai numeri 800 128 128 (da fisso), 800 104 104 (per le imprese) oppure 02 8270 (da cellulare e dall’estero) | dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 21 e il sabato dalle 8 alle 13;
  • Vieni a trovarci all’Estra Store più vicino a te;
  • Chatta con noi | dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 12;
  • Scrivici un’e-mail a clienti@estraspa.it;
  • Chiedi di essere ricontattato compilando questo modulo.

Cosa tenere a portata di mano

Per completare la richiesta di voltura ti chiederemo di compilare un modulo con i seguenti dati:

  • nome, cognome, Codice Fiscale e numero telefonico del nuovo intestatario;
  • matricola del contatore e/o numero di PDR o POD (sempre indicati in bolletta);
  • lettura del contatore;
  • indirizzo di recapito del precedente intestatario per la bolletta di conguaglio.

Quanto costa la voltura

Per la pratica di voltura, i contributi possono variare in base alla tipologia di pratica:

  • Voltura gas ordinaria: prevede un corrispettivo per la prestazione commerciale pari 27,50€ (IVA esclusa) e un eventuale contributo in base a quanto fissato dall’impresa di distribuzione territorialmente competente;
  • Voltura gas - mortis causa: nel caso di parentela padre/madre, figlio/figlia, fratello/sorella, affinità (coniuge), la richiesta di voltura non è soggetta a spese relative alla prestazione commerciale. Sarà richiesto un eventuale contributo in base a quanto fissato dall’impresa di distribuzione locale territorialmente competente.

Nella tua nuova casa non è presente l’allacciamento alla rete del gas e neanche il contatore? Puoi richiedere direttamente a Estra il servizio di allacciamento e successiva posa del contatore con attivazione della fornitura. Ti guideremo durante tutti i passaggi fornendoti gli strumenti necessari per attivare il gas per la tua abitazione.

Come fare la richiesta di allacciamento alla rete gas

Contattaci attraverso la modalità che preferisci e richiedi l’allacciamento alla rete gas:

  • Chiama il Servizio Clienti ai numeri 800 128 128 (da fisso), 800 104 104 (per le imprese) oppure 02 8270 (da cellulare e dall’estero) | dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 21 e il sabato dalle 8 alle 13;
  • Vieni a trovarci all’Estra Store più vicino a te;
  • Chatta con noi | dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 12;
  • Scrivici un’e-mail a clienti@estraspa.it;
  • Chiedi di essere ricontattato compilando questo modulo.

Cosa tenere a portata di mano

Per completare la richiesta di allacciamento ti chiederemo di compilare un modulo con i seguenti dati:

  • dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, codice fiscale) del richiedente;
  • numero di telefono e indirizzo e-mail del richiedente;
  • indirizzo di fornitura (luogo di installazione contatore);
  • potenza dell’impianto espressa in kilowatt;
  • indirizzo di recapito bolletta e altre comunicazioni.

Come funziona la procedura per l'allacciamento alla rete gas e come completare l'attivazione della fornitura

  1. Richiesta - Una volta ricevuta la richiesta e la documentazione necessaria per l’avviamento della pratica dell'allacciamento, Estra contatterà l’impresa di distribuzione competente della tua zona per fissare un sopralluogo con il tecnico della distribuzione presso il luogo dove dovrà essere fatto l’intervento.

  2. Sopralluogo e invio del preventivo
    Ti comunicheremo per tempo data e ora dell’appuntamento con il tecnico della distribuzione a seguito del quale ti invieremo il preventivo, senza impegno, contenente le informazioni fornite dall’impresa di distribuzione. Nel preventivo troverei il dettaglio dei:

    • lavori da eseguire di competenza del distributore;
    • costi;
    • lavori di tua competenza (ad esempio nicchia per il contatore);
    • tempi previsti.

  3. Esecuzione lavori allaccio e consegna PDR - Se decidi di accettare il preventivo dell’impresa di distribuzione e quindi di far realizzare i lavori di allacciamento, dovrai comunicarcelo inviando il preventivo firmato e copia del pagamento entro la data di scadenza indicata, seguendo le istruzioni riportate sul preventivo stesso. Estra inoltrerà copia di questa documentazione direttamente all’impresa di distribuzione che, successivamente, eseguirà i lavori di allacciamento fino al montaggio della staffa per il contatore. Al termine dei lavori ti verrà consegnato il codice PDR (identificativo del punto di riconsegna del gas al Cliente finale).

  4. Posa contatore e attivazione fornitura - Una volta ricevuto il codice PDR, contatta nuovamente il Servizio Clienti di Estra e richiedi la posa del contatore con attivazione della fornitura, sottoscrivendo il contratto di fornitura del gas.

Quanto tempo è necessario per ottenere l'allacciamento alla rete del gas

Una volta ricevuta la richiesta e la documentazione completa necessaria ad avviare la pratica, Estra trasmette entro 2 giorni lavorativi la documentazione all’impresa di distribuzione che elabora il preventivo per l’esecuzione dei lavori. Riceverai il preventivo dell’impresa di distribuzione direttamente da Estra entro:

  • 15 giorni lavorativi per lavori semplici;
  • 30 giorni lavorativi per lavori complessi.

Se decidi di accettare il preventivo e far realizzare i lavori, una volta effettuato il pagamento dell’importo, l’impresa di distribuzione deve realizzare l'allacciamento entro:

  • 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento dell'accettazione se si tratta di lavori semplici (con contatore fino alla classe G25);
  • 60 giorni lavorativi in caso di lavori complessi.

I tempi per l'attivazione finale dipendono anche dalla verifica dei documenti relativi all'accertamento dell’impianto interno realizzato dall’installatore (idraulico) di tua fiducia. Se l'impianto presenta delle anomalie o non è conforme alla regola dell'arte, l’impresa di distribuzione comunica l'esito negativo che ti verrà comunicato direttamente da Estra. Fino a che non vengono sanate le incongruenze e l'impianto interno non risulta a norma, l'attivazione del contatore e il flusso del gas non è possibile. Quando l'accertamento ha esito positivo, l’impresa di distribuzione deve attivare il contatore gas entro 10 giorni lavorativi.

L’allacciamento alla rete gas, a seconda delle specifiche attività che l’impresa di distribuzione deve realizzare, può essere eseguito con un intervento di lavori semplici (quando è limitato all'allacciamento in bassa pressione ed eventualmente alla posa del contatore) o di lavori complessi (ad esempio il caso in cui si deve intervenire anche sulla condotta stradale). I tempi sono pertanto sono estremamente variabili a seconda dei casi specifici

Quanto costa l’allacciamento alla rete gas

La pratica di allacciamento alla rete prevede:
Costi dei lavori - I costi di un allaccio gas dipendono dall’entità dei lavori necessari e dall’impresa di distribuzione competente del territorio che li esegue, pertanto stimarli prima del sopralluogo e del preventivo dell’impresa di distribuzione è molto difficile. Nel preventivo elaborato dall’impresa di distribuzione saranno dettagliati i lavori necessari e i relativi costi.
Costi dell’accertamento documentale - Spese dell’impresa di distribuzione per l’accertamento della documentazione sulla sicurezza e congruità dell’impianto, tali spese variano a seconda dell’impresa di distribuzione del territorio in base alla portata termica complessiva dell’impianto.
Costi gestione pratica di Estra pari a € 50,00 IVA inclusa, che ti verranno restituiti nella prima bolletta.

Nella tua casa è presente l’allacciamento alla rete gas ma ti manca il contatore? Puoi richiedere direttamente a Estra il servizio di posa e la successiva attivazione della fornitura. Ti guideremo durante tutti i passaggi fornendoti gli strumenti necessari per attivare il gas per la tua nuova abitazione.

Come fare la richiesta di posa contatore

Contattaci attraverso la modalità che preferisci e richiedi la posa del contatore con attivazione della fornitura:

  • Chiama il Servizio Clienti ai numeri 800 128 128 (da fisso), 800 104 104 (per le imprese) oppure 02 8270 (da cellulare e dall’estero) | dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 21 e il sabato dalle 8 alle 13;
  • Vieni a trovarci all’Estra Store più vicino a te;
  • Chatta con noi | dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 12;
  • Scrivici un’e-mail a clienti@estraspa.it;
  • Chiedi di essere ricontattato compilando questo modulo.

Cosa tenere a portata di mano

Per completare la richiesta di posa del contatore ti chiederemo di compilare un modulo con i seguenti dati:

  • dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, codice fiscale) del richiedente;
  • numero di telefono e indirizzo e-mail;
  • PDR (codice identificativo a 14 cifre che identifica il punto fisico di riconsegna del gas al Cliente finale);
  • indirizzo di fornitura (dove installare il contatore);
  • indirizzo di recapito bollette e di ogni altra comunicazione;
  • tipo d'uso (cottura + acqua calda / cottura + riscaldamento con o senza acqua calda);
  • dati della concessione edilizia (o in alternativa, una bolletta elettrica). Alla richiesta dovrai allegare:
  • copia del documento d’identità, in corso di validità, del richiedente;
  • documenti che attestino regolare possesso dell’immobile (ad esempio in caso di affitto, il contratto regolarmente registrato).

Come funziona la procedura per la posa del contatore e come completare l'attivazione della fornitura

  1. Richiesta - Una volta ricevuta la richiesta e la documentazione necessaria per avviare la pratica, Estra ti consegnerà la proposta contrattuale di fornitura completa degli allegati contrattuali (esistenza dei requisiti di regolare possesso dell’immobile, dati catastali dell’immobile, concessione edilizia) che dovranno essere compilati, firmati e restituiti a Estra secondo le istruzioni in essi riportate. Inoltre, riceverai anche gli allegati tecnici che dovranno essere compilati dall’installatore (idraulico) di tua fiducia seguendo le istruzioni riportate sulla documentazione stessa.
  2. Accertamento, appuntamento per posa e attivazione - Se l’accertamento degli allegati tecnici da parte dell’impresa di distribuzione avrà esito positivo, Estra ti contatterà per fissare l’appuntamento con il tecnico dell’impresa di distribuzione che verrà a casa tua per posare il contatore e attivarlo. Il giorno in cui il tecnico dell’impresa di distribuzione eseguirà l’intervento di posa e attivazione del contatore, è necessaria la tua presenza o quella di un delegato. Da questo momento la fornitura del gas sarà attiva e potrai utilizzarla.

Se l’esito dell’accertamento sarà negativo, ad esempio perché l’impresa di distribuzione non ha ricevuto tutta la documentazione necessaria o la stessa non è conforme agli standard di sicurezza, l’attivazione del contatore non potrà essere conclusa finché non verranno sanate tutte le incongruenze.

Quanto tempo è necessario per ottenere la posa del contatore e l’attivazione della fornitura

Dopo che Estra avrà inviato all’impresa di distribuzione la tua richiesta di posa e attivazione del contatore del gas, dovrai attendere 10 giorni lavorativi. I tempi dipendono anche dall’ottenimento e dalla verifica da parte dell’impresa di distribuzione dei documenti relativi all'accertamento della sicurezza e congruità dell’impianto interno, che dovrai consegnare a Estra entro 120 giorni solari dalla data di richiesta di attivazione del contatore. Se l’impresa di distribuzione non li riceve entro questa scadenza, la richiesta viene annullata. Se la documentazione riguardante la sicurezza e congruità dell’impianto interno verrà considerata valida dal distributore (accertamento positivo), la posa del contatore e l’attivazione della fornitura avverrà entro 10 giorni lavorativi. Se al contrario l’esito sarà negativo, l’attivazione non potrà essere conclusa finché ogni incongruità non viene risolta.

Quanto costa la posa del contatore gas e l’attivazione della fornitura

La pratica di allacciamento alla rete prevede:
Costi dell’accertamento documentale- Spese del distributore per l’accertamento della documentazione sulla sicurezza dell’impianto che variano in base all’impresa di distribuzione e in base alla portata termica complessiva dell’impianto.
Contributo di attivazione del distributore- Spese dell’impresa di distribuzione e per il contributo attivazione che variano in base alla convenzione della società di distribuzione con il Comune.
Costi amministrativi di Estra per la prestazione commerciale pari 27,50€ (IVA esclusa).

Nella tua casa la fornitura è stata disdetta dal precedente intestatario e il contatore chiuso? Se Il contatore del gas è presente ma è stato chiuso con i sigilli, puoi richiedere direttamente a Estra la riattivazione della fornitura.
NB: Se la fornitura è attiva e devi soltanto cambiare l’intestatario del contratto della fornitura, devi richiedere la voltura.

Come fare la richiesta di subentro

Contattaci attraverso la modalità che preferisci e richiedi il subentro con riattivazione della fornitura:

  • Chiama il Servizio Clienti ai numeri 800 128 128 (da fisso), 800 104 104 (per le imprese) oppure 02 8270 (da cellulare e dall’estero) | dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 21 e il sabato dalle 8 alle 13;
  • Vieni a trovarci all’Estra Store più vicino a te;
  • Chatta con noi | dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 12;
  • Scrivici un’e-mail a clienti@estraspa.it;
  • Chiedi di essere ricontattato compilando questo modulo.

Cosa tenere a portata di mano

Per completare la richiesta di subentro ti invieremo la proposta contrattuale e ti chiederemo di compilare un modulo con i seguenti dati:

  • dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, codice fiscale) del richiedente;
  • numero di telefono e indirizzo e-mail;
  • PDR (codice identificativo a 14 cifre che identifica il punto fisico di riconsegna del gas al Cliente finale);
  • indirizzo di fornitura (dove installare il contatore);
  • indirizzo di recapito bollette e di ogni altra comunicazione;
  • tipo d'uso (cottura + acqua calda / cottura + riscaldamento con o senza acqua calda);
  • dati della concessione edilizia. * Nota bene: se l'impianto interno è stato nel frattempo modificato o ha subito operazioni di ampliamento o manutenzione straordinaria o è stato trasformato (in precedenza era alimentato con altro tipo di gas), Estra ti invierà anche la documentazione tecnica necessaria all’impresa di distribuzione per verificarne i requisiti di sicurezza e congruità. Gli allegati tecnici dovranno essere compilati dall’installatore (idraulico) che ha realizzato l’impianto interno e dovrai restituirli all’impresa di distribuzione seguendo le istruzioni riportate sulla documentazione stessa. *

Inoltre, in base alla L. n. 80/2014, art. 5, co. 1, devi dimostrare, anche tramite autocertificazione, di avere "titolo che attesti la proprietà, il regolare possesso o la regolare detenzione dell'unità immobiliare".

Come funziona la procedura di subentro e riattivazione della fornitura gas

  1. Richiesta - Entro 2 gg lavorativi dal perfezionamento del contratto di fornitura, Estra si occuperà di contattare l’impresa di distribuzione della tua zona. L’impresa di distribuzione a sua volta, deve provvedere all'intervento di attivazione del contatore entro 10 giorni lavorativi.

  2. Accertamento, appuntamento per posa e attivazione - Estra ti contatterà per fissare l’appuntamento con il tecnico dell’impresa di distribuzione che verrà a casa tua per riattivare il contatore. Il giorno in cui sarà eseguito l’intervento, è necessaria la tua presenza o di un tuo delegato. Da quel momento la fornitura del gas sarà attiva.

Quanto costa il subentro e la riattivazione della fornitura

Costi dell’accertamento documentale (solo in caso di impianto modificato)- Spese dell’impresa di distribuzione l’accertamento della documentazione relativa alla sicurezza e congruità dell’impianto interno, tali spese variano a seconda dell’impresa di distribuzione in base alla portata termica complessiva dell’impianto.
Contributo di attivazione del distributore- Spese del distributore per il contributo attivazione che variano in base alla convenzione della società di distribuzione con il Comune.
Costi amministrativi di Estra per la prestazione commerciale pari 27,50€ (IVA esclusa).

Background per fascia icone mobile