Contratto Fibra Adsl, quali sono le condizioni e i vantaggi?

Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2020
Risposta curata da:
Elisa Di Sarro
Marketing e Comunicazione

Scopri tutto sulle condizioni della tua fornitura e sul diritto di ripensamento.   

Quanto dura il contratto? Come posso recedere dal contratto?

La durata minima del contratto è di 24 mesi e, salvo disdetta comunicata a Estracom a mezzo raccomandata almeno 30 giorni prima della scadenza, si rinnova automaticamente divenendo a tempo indeterminato. Puoi recedere in ogni tempo con preavviso di 30 giorni. In caso di cessazione del Contratto ti verranno applicati contributi di disattivazione pari a € 40,00.

Come posso fare per non far comparire il mio recapito telefonico su Elenchi Telefonici?

Se non vuole essere presente sugli elenchi telefonici pubblici, puoi comunicarcelo al momento della stipula del contratto. 

Cosa posso fare in caso di ripensamento?

Se il Contratto si conclude “a distanza”, oppure alla presenza fisica e simultanea delle parti ma, in un luogo diverso dai locali commerciali di Estracom o di chi agisce in nome o per conto di Estracom (“fuori dai locali commerciali”), il Cliente Consumatore – e solo ove prescritto dalla Legge anche il Cliente Business - ha il diritto di recedere senza specificarne i motivi e senza penalità alcuna mediante comunicazione scritta da inviare ad Estracom a mezzo raccomandata A/R entro il termine di 10 giorni lavorativi decorrenti dalla Proposta fuori dai locali commerciali o dalla conclusione del Contratto a distanza o altro maggior termine previsto dalla Legge (diritto al “Ripensamento”, articoli 64-67 del Codice del Consumo e delibera AGCOM n. 664/06/CONS).
La comunicazione di Ripensamento può essere inviata dal Cliente Consumatore, entro lo stesso termine, anche mediante telegramma, posta elettronica e fax, a condizione che sia confermata mediante raccomandata A/R entro le 48 ore successive. In tali casi il Cliente ha il diritto al rimborso gratuito delle somme eventualmente già versate, entro 30 giorni da quando Estracom ha conoscenza del recesso.  

Cosa è la proposta di adesione contrattuale?

Il modulo contenente la Proposta di Contratto, debitamente compilato, datato e sottoscritto, è sottoposto dal Cliente per accettazione ad Estracom presso la sede legale di quest’ultima o gli esercizi commerciali che ne offrono i Servizi o tramite soggetti autorizzati da Estracom (Rete di Distribuzione) o con i mezzi di comunicazione a distanza previsti dalla Legge (del. 664/06/CONS e s.m.i.) nel rispetto delle procedure e indicazioni fornite da Estracom allo scopo. 

In caso di recesso del contratto devo pagare delle penali?

Qualora eserciti il diritto di recesso, il Cliente sarà tenuto a corrispondere ad Estracom l’eventuale residuo per gli apparati acquistati con rateizzazione, nonché tutti i costi giustificati, antecedenti e successivi al recesso stesso e dallo stesso conseguenti, quali: i costi di disattivazione sopportati da Estracom in ragione dell’interruzione del Servizio, costi e penali applicate a Estracom da terzi fornitori in conseguenza della disattivazione, tutti gli sconti e i vantaggi economici riconosciuti al Cliente in funzione di una durata minima della permanenza del Cliente nell’offerta, quando tale durata non sia stata ancora conseguita alla data di efficacia del recesso. 

Le condizioni contrattuali possono subire delle modifiche con il passare del tempo?

Estracom, per ragioni inerenti alla propria attività di impresa, esigenze tecniche, economiche o legate alla evoluzione del mercato e delle reti, si riserva il diritto di modificare il Contratto, dandone comunicazione scritta al Cliente, anche attraverso la documentazione di fatturazione, almeno 30 giorni prima dell’entrata in vigore delle modifiche.
Se le modifiche comportano un aumento di costi per il Cliente, o sono peggiorative della sua posizione contrattuale, il Cliente può recedere dal Contratto senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione a Estracom mediante lettera raccomandata A/R, PEC, fax o e-mail da recapitarsi entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione di modifica; il recesso è efficace dalla data di entrata in vigore delle modifiche; in difetto di recesso nel termine indicato le modifiche sono accettate.