Come funziona la bici elettrica e cos'è la pedalata assistita?

Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2020
Risposta curata da:
Kevin Jois Limina
SBU Mercato Libero

Le bici elettriche sono le compagne ideali per qualsiasi percorso e si adattano al tuo modo di divertirti e lavorare.  Ecco alcune delle domande (e risposte) che ci vengono poste più spesso. 

Come funziona l'e-bike?

Una bici a pedalata assistita è una bicicletta normale, alla quale sono state fatte alcune modifiche al telaio per poter aggiungere una batteria e un motore elettrico che si trova nella zona del movimento centrale oppure  sul retro, sotto il portapacchi. Con "bici a pedalata assistita" si indicano quella tipologia di biciclette in cui il motore elettrico interviene in aiuto della pedalata: non si sostituisce a questa ma riduce lo sforzo secondo il livello di assistenza, intervenendo, per legge, solamente fino a 25 km/h, velocità dalla quale dovremo quindi procedere con la forza delle nostre gambe. La bicicletta a pedalata assistita viene spinta quindi in proporzione al livello di assistenza, al cambio e alla forza che fai sui pedali: il motore darà più o meno potenza a seconda di quanto spingi sui pedali con le gambe. E' più facile a farsi che a dirsi, davvero!

Come si guida una bicicletta a pedalata assistita?   

Hai voluto la bicicletta? Adesso pedala! ;) Sì, ma con la pedalata assistita è tutta un'altra musica. Le e-bike amplificano semplicemente la tua forza di pedalata. Si usano come qualsiasi altra bici, ma il vento è sempre a favore e le colline si appiattiscono. Guidare una bicicletta elettrica a pedalata assistita è incredibilmente intuitivo, non aver paura!

Quanti chilometri posso percorrere con una bicicletta elettrica? 

L'autonomia della bicicletta elettrica varia a seconda di molteplici fattori: tipo di terreno, pendenza del percorso e livello di assistenza alla pedalata scelta. Un altro elemento che incide molto sull'autonomia è sicuramente la manutenzione della bicicletta: viaggiare con le ruote sgonfie ne diminuisce l'efficienza, aumentandone quindi i consumi.  Ti consigliamo anche di controllare spesso lo stato di salute della batteria. I valori tra i 50 km e i 160km, indicati a catalogo, sono i massimi raggiungibili per ogni modello di bici su un percorso pianeggiante, senza ripartenze, con un ciclista dal peso di 75kg. 

A che velocità posso andare con una bicicletta elettrica?   

Andavo a 100 all'ora... cantava Gianni Morandi.  ♫  Una delle domande più frequenti sulle E-bike riguarda la loro velocità. La prima cosa da ricordare è che anche se le bici elettriche hanno un motore, sono comunque biciclette e non scooter. Per legge, in Europa, una bici elettrica può avere una potenza massima di 250 watt, raggiungendo una velocità massima di 25 km/h. Una bicicletta elettrica può anche superare tale velocità, ma il motore smette di supportarti quando si raggiunge il limite della velocità massima. Hai quindi la possibilità di raggiungere una velocità adatta al tuo stile di guida. Puoi pedalare al massimo delle tue energie per superare la velocità massima supportata, oppure puoi fare affidamento sul motore per pedalare ad una velocità che rientra nel massimo livello di supporto.

Devo indossare il casco per guidare una bicicletta elettrica?   

La prudenza non è mai troppa sulla strada per cui, anche se non è obbligatorio, ti consigliamo di indossare il casco.

Posso utilizzare la bici elettrica quando piove?

Assolutamente sì! Il motore e la batteria di una bici elettrica non corrono il rischio di essere bagnati, sono protetti e ti permettono di pedalare in tutta tranquillità anche se vieni sorpreso da un acquazzone. L’importante è evitare passaggi allagati, che rischiano di compromettere il corretto funzionamento del motore. Ecco i nostri consigli per viaggiare in tutta sicurezza in sella alla tua e-bike anche in caso di pioggia: 

  • Modera la velocità e cerca di essere visibile, posizionando luci lampeggianti sul lato posteriore della tua e-bike e indossando indumenti con materiali catarifrangenti.
  • Controlla la pressione delle gomme per preservarne l’aderenza sull’asfalto.
  • Affronta le curve con cautela ed evita le linee segnaletiche che diventano scivolose con la pioggia.