Bonus sociale elettrico

BONUS SOCIALE ELETTRICO PER DISAGIO ECONOMICO

Il bonus sociale elettrico è uno strumento introdotto dal Governo al fine di agevolare le famiglie in condizioni di disagio economico.

Chi ha diritto al bonus sociale elettrico?
Il bonus consente di ottenere un risparmio sulla spesa energetica, ai clienti domestici intestatari di un contratto per la fornitura elettrica, della sola abitazione di residenza, appartenenti:
- a un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265€;
- a un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico e con indicatore ISEE non superiore a 20.000€;
- a un nucleo familiare titolare di Reddito di Cittadinanza o Pensione di Cittadinanza. I titolari del Reddito di Cittadinanza hanno diritto a richiedere il bonus social gas anche se la soglia ISEE è superiore a 8.265€.

Come posso richiedere il bonus sociale elettrico?
Per richiedere il bonus sociale elettrico occorre compilare l'apposita modulistica e consegnarla al proprio comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso comune (ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF). I moduli sono scaricabili dal sito dell'Autorità, reperibili presso i Comuni, sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico

Sarà poi il distributore competente nella tua zona a indicare a Estra gli importi e periodi di fatturazione.

Qual è il valore del bonus sociale elettrico?
Il valore del bonus è determinato ogni anno dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA). Il valore del bonus dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica. Per maggiori informazioni puoi consultare le tabelle pubblicate ogni anno dall’ARERA.

Il bonus sociale per disagio economico è cumulabile?
Sì, i bonus sociali luce per disagio economico e per disagio fisico e il bonus sociale gas sono cumulabili. 


BONUS SOCIALE ELETTRICO PER DISAGIO FISICO

Il bonus sociale elettrico per disagio fisico è lo strumento introdotto dal Governo al fine di agevolare le persone affette da grave malattia, costrette ad utilizzare apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Chi ha diritto al bonus sociale per disagio fisico?
Possono ottenere il bonus tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. L'elenco delle apparecchiature elettromedicali salvavita che danno diritto al bonus sono state individuate dal Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2011. Il bonus per disagio fisico è cumulabile con quello per disagio economico (sia elettrico che gas) qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Come posso richiedere il bonus sociale per disagio fisico?
La domanda va presentata presso il Comune di residenza del titolare della fornitura elettrica (anche se diverso dal malato) utilizzando gli appositi moduli o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane).

Qual è il valore del bonus sociale per disagio fisico?
Il valore del bonus per disagio fisico è articolato in 3 livelli che dipendono da: potenza contrattuale, apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate e tempo giornaliero di utilizzo. Per maggiori informazioni consulta il sito ARERA a questo link.

Il bonus sociale per disagio fisico è cumulabile?
Sì, i bonus sociali luce per disagio fisico e per disagio economico e il bonus sociale gas sono cumulabili. 

Usa la ricerca per trovare velocemente quello che ti serve.