Alluvione novembre 2023 nelle province di Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia e Prato

Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2024
Risposta curata da:
Dario Pagani
Responsabile Servizio Billing e Stampe

A seguito dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal 2 novembre scorso, l’Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente (ARERA), ha previsto la sospensione temporanea dei termini di pagamento delle fatture per la fornitura di energia elettrica e gas naturale (Delibera 519/2023/R/com). La sospensione dei termini di pagamento si applica alle fatture emesse o da emettere a partire dal 2 novembre 2023.

Per individuare gli utenti che hanno diritto alla sospensione dei termini di pagamento, le Autorità competenti, con riferimento ai Comuni già indicati con Ordinanza commissariale della Regione Toscana del 15.11.2023, hanno provveduto alla specifica perimetrazione delle aree colpite dagli eventi alluvionali (per strade, zone, ecc.). Consulta qui l'elenco completo

Hai però la possibilità di decidere di non avvalerti della sospensione dei termini di pagamento e di effettuare comunque il pagamento delle bollette utilizzando il bollettino allegato alle fatture o le altre modalità in essa indicate, entro la scadenza riportata in prima pagina. In questo caso, rinuncerai esplicitamente all’agevolazione prevista dalla normativa.

Se hai attivo l’addebito diretto su conto corrente

La sospensione temporanea dei termini di pagamento si applica automaticamente: ti informiamo, infatti, che per le fatture emesse o da emettere interessate dai richiamati provvedimenti normativi eccezionalmente non sarà inviata la richiesta di pagamento da parte nostra alla tua banca/posta.

Hai comunque la possibilità di rinunciare alla sospensione temporanea dei termini di pagamento, effettuando il pagamento delle bollette utilizzando il bollettino allegato o le altre modalità in essa indicate, entro la scadenza riportata in prima pagina.

Infine, ti informiamo che dalla prima emissione successiva alla cessazione degli effetti dei richiamati provvedimenti normativi, saranno ripristinati gli addebiti diretti delle bollette su conto corrente bancario o postale, solo per tutti i clienti che avevano scelto questa modalità di pagamento, eccezionalmente sospesa.